Le caratteristiche superficiali delle pavimentazioni stradali governano molti fenomeni di interesse dell’Ingegneria Stradale. In particolare, la macrotessitura ricopre un ruolo fondamentale nelle emissioni di rumore, nelle resistenze al rotolamento e, soprattutto, nei livelli di aderenza che si generano all’interfaccia pneumatico-pavimentazione. La definizione di una procedura corretta ed univoca per la valutazione della macrotessitura delle pavimentazioni stradali costituisce un aspetto indispensabile per l’utilizzazione di questo parametro non solo nella modellazione dei fenomeni in cui essa è coinvolta, ma anche nell’esecuzione dei controlli prestazionali su manti di usura già esistenti o di nuova realizzazione. La ricerca condotta ha permesso di mettere a punto delle corrette procedure di analisi dei profili stradali acquisiti con profilometro laser per ottenere valori univoci di MPD con i quali eseguire stime attendibili della ETD. La procedura di calcolo migliore è stata individuata sia valutando i livelli di tessitura globali relativi ad opportuni intervalli di lunghezza d’onda, sia prendendo in considerazione le proprietà direzionali della tessitura superficiale. È stato possibile cos’ riscontrare un significativo miglioramento dei coefficienti di correlazione tra valori di MTD e MPD.

Progetto Leopoldo. Sicurezza e compatibilità ambientale delle pavimentazioni della viabilità ordinaria. Rapporto n. 3 Criteri, metodi e modelli per la caratterizzazione

TEMPESTINI, MARIO;LOSA, MASSIMO
2007

Abstract

Le caratteristiche superficiali delle pavimentazioni stradali governano molti fenomeni di interesse dell’Ingegneria Stradale. In particolare, la macrotessitura ricopre un ruolo fondamentale nelle emissioni di rumore, nelle resistenze al rotolamento e, soprattutto, nei livelli di aderenza che si generano all’interfaccia pneumatico-pavimentazione. La definizione di una procedura corretta ed univoca per la valutazione della macrotessitura delle pavimentazioni stradali costituisce un aspetto indispensabile per l’utilizzazione di questo parametro non solo nella modellazione dei fenomeni in cui essa è coinvolta, ma anche nell’esecuzione dei controlli prestazionali su manti di usura già esistenti o di nuova realizzazione. La ricerca condotta ha permesso di mettere a punto delle corrette procedure di analisi dei profili stradali acquisiti con profilometro laser per ottenere valori univoci di MPD con i quali eseguire stime attendibili della ETD. La procedura di calcolo migliore è stata individuata sia valutando i livelli di tessitura globali relativi ad opportuni intervalli di lunghezza d’onda, sia prendendo in considerazione le proprietà direzionali della tessitura superficiale. È stato possibile cos’ riscontrare un significativo miglioramento dei coefficienti di correlazione tra valori di MTD e MPD.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/110045
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact