L’attenzione che il Sistema Sanitario sembra riservare alla trasparenza, responsabilizzazione e comunicazione dei risultati proietta “l’azienda sanitaria” al centro di una fitta rete di relazioni sulla base delle quali si incardinano e trovano spazio i processi di accountability ad essa riferibili. L’azienda sanitaria si trova a dover fronteggiare una molteplicità di stakeholder nei confronti dei quali dovrebbe essere in grado di cogliere i rispettivi bisogni informativi allo scopo di adempiervi in termini di rendicontazione. Questo approccio di stampo relazionale implica una serie di problematiche da tenere in considerazione, poiché sembra evidente che l’azienda sanitaria non possa gestire tutte le aspettative dei diversi portatori di interesse con la stessa profondità, ma debba definire un “criterio ordinatore” che le consenta di attribuire un rango alle aspettative da soddisfare. Questo aspetto rappresenta l’elemento di maggior criticità perché richiede un profondo rinnovamento nell’atteggiamento che le organizzazioni sanitarie, ed in particolare, la classe manageriale, devono assumere nei confronti del proprio ambiente di riferimento. La predisposizione di un documento come il Bilancio Sociale non risponde, infatti, ad un rapporto basato sul vincolo normativo, ma la sua redazione dimostra l’attenzione che l’azienda sanitaria riserva al complesso di aspettative che convergono su di essa; come essa configura il proprio ruolo istituzionale ed, infine, come ne misura la ricaduta in termini sociali. L’essere accountable nei confronti delle diverse categorie di stakeholder, è pertanto, espressione da un lato della diffusione dei valori e delle priorità che animano ciascuna organizzazione e dall’altro della ricerca di una legittimazione della propria azione. In questa prospettiva si inserisce lo standard predisposto dal GBS secondo la cui impostazione il bilancio sociale dovrebbe condurre a concepire la rendicontazione sociale, non solo come risposta strumentale ad una esigenza contingente, ma come logica di gestione, come momento di interazione con l’ambiente da ricondurre ad un processo complessivo di accountability. La relazione inquadra dapprima il bilancio sociale in sanità all’interno del più ampio concetto di accountability pubblica sancendone le valenze come strumento di gestione delle relazioni con gli stakeholder. Successivamente si sofferma sul ruolo rivestito dallo standard GBS nella realizzazione del bilancio sociale dell’Azienda sanitaria della Versilia analizzandone il processo di redazione, la forma ed il contenuto e gli intenti che mediante la sua redazione l’azienda si è prefissa di conseguire.

Il ruolo dello standard GBS nel processo di rendicontazione sociale in sanità: l’esperienza dell’azienda sanitaria della Versilia

LAZZINI, SIMONE
2007

Abstract

L’attenzione che il Sistema Sanitario sembra riservare alla trasparenza, responsabilizzazione e comunicazione dei risultati proietta “l’azienda sanitaria” al centro di una fitta rete di relazioni sulla base delle quali si incardinano e trovano spazio i processi di accountability ad essa riferibili. L’azienda sanitaria si trova a dover fronteggiare una molteplicità di stakeholder nei confronti dei quali dovrebbe essere in grado di cogliere i rispettivi bisogni informativi allo scopo di adempiervi in termini di rendicontazione. Questo approccio di stampo relazionale implica una serie di problematiche da tenere in considerazione, poiché sembra evidente che l’azienda sanitaria non possa gestire tutte le aspettative dei diversi portatori di interesse con la stessa profondità, ma debba definire un “criterio ordinatore” che le consenta di attribuire un rango alle aspettative da soddisfare. Questo aspetto rappresenta l’elemento di maggior criticità perché richiede un profondo rinnovamento nell’atteggiamento che le organizzazioni sanitarie, ed in particolare, la classe manageriale, devono assumere nei confronti del proprio ambiente di riferimento. La predisposizione di un documento come il Bilancio Sociale non risponde, infatti, ad un rapporto basato sul vincolo normativo, ma la sua redazione dimostra l’attenzione che l’azienda sanitaria riserva al complesso di aspettative che convergono su di essa; come essa configura il proprio ruolo istituzionale ed, infine, come ne misura la ricaduta in termini sociali. L’essere accountable nei confronti delle diverse categorie di stakeholder, è pertanto, espressione da un lato della diffusione dei valori e delle priorità che animano ciascuna organizzazione e dall’altro della ricerca di una legittimazione della propria azione. In questa prospettiva si inserisce lo standard predisposto dal GBS secondo la cui impostazione il bilancio sociale dovrebbe condurre a concepire la rendicontazione sociale, non solo come risposta strumentale ad una esigenza contingente, ma come logica di gestione, come momento di interazione con l’ambiente da ricondurre ad un processo complessivo di accountability. La relazione inquadra dapprima il bilancio sociale in sanità all’interno del più ampio concetto di accountability pubblica sancendone le valenze come strumento di gestione delle relazioni con gli stakeholder. Successivamente si sofferma sul ruolo rivestito dallo standard GBS nella realizzazione del bilancio sociale dell’Azienda sanitaria della Versilia analizzandone il processo di redazione, la forma ed il contenuto e gli intenti che mediante la sua redazione l’azienda si è prefissa di conseguire.
9788846482556
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/113504
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact