Euripide regista del paradosso morale: Ione, gli uccelli e l'oracolo ingannevole