La memoria esamina, con riferimento al panorama italiano, il contributo che impianti termoelettrici a molteplicità di ciclo possono offrire al processo di ripristino del sistema elettrico dopo un black out; ciò in particolare con il fine di qualificare le risorse di primo ripristino procedendo ad una classificazione ed ordinamento delle stesse in vista di una flessibilizzazione della procedura di riaccensione. Il gestore del sistema deve infatti fare affidamento, per l’attivazione di una procedura di ripristino, di risorse costituite da impianti non di sua proprietà e la cui disponibilità potrebbe essere soggetta alle risultanze di un mercato competitivo del servizio di black start. Il tentativo di superamento della rigidità dei piani di riaccensione codificati è ulteriormente suffragato dalla proposta di un sistema di supporto alle decisioni, concepito nel tentativo di fornire, all’operatore del centro di gestione, un costante aggiornamento circa le contingenti condizioni del sottosistema riacceso, allo scopo di poter frequentemente mutare la tattica di proseguimento delle operazioni con minimizzazione del rischio di fallimento del processo e del tempo di recupero.

Tecniche di ripristino del servizio nelle grandi infrastrutture elettriche a partire da centrali termoelettriche a molteplicità di ciclo, con l’ausilio di sistemi di supporto alle decisioni

BARSALI, STEFANO;POLI, DAVIDE
2004

Abstract

La memoria esamina, con riferimento al panorama italiano, il contributo che impianti termoelettrici a molteplicità di ciclo possono offrire al processo di ripristino del sistema elettrico dopo un black out; ciò in particolare con il fine di qualificare le risorse di primo ripristino procedendo ad una classificazione ed ordinamento delle stesse in vista di una flessibilizzazione della procedura di riaccensione. Il gestore del sistema deve infatti fare affidamento, per l’attivazione di una procedura di ripristino, di risorse costituite da impianti non di sua proprietà e la cui disponibilità potrebbe essere soggetta alle risultanze di un mercato competitivo del servizio di black start. Il tentativo di superamento della rigidità dei piani di riaccensione codificati è ulteriormente suffragato dalla proposta di un sistema di supporto alle decisioni, concepito nel tentativo di fornire, all’operatore del centro di gestione, un costante aggiornamento circa le contingenti condizioni del sottosistema riacceso, allo scopo di poter frequentemente mutare la tattica di proseguimento delle operazioni con minimizzazione del rischio di fallimento del processo e del tempo di recupero.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/201817
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact