Sensibilità al contrasto e farmaci antiepilettici: studio psicofisico