Nel volume si ricostruisce la gestione del sistema idrico nell’area livornese dalla costituzione dell’Azienda municipalizzata del gas e dell’acqua (AMAG) nel 1972 fino alla riforma del sistema idrico integrato varata dal Parlamento italiano nel 2009. Il volume è diviso in due parti. Nella prima parte si affronta la questione della gestione idrica a Livorno dal secondo dopoguerra fino alla costituzione della SpA ASA (Azienda Servizi Ambientali) nel 1998, ripercorrendo i numerosi passaggi societari e di competenze che si sono manifestati in tale periodo. Nella seconda parte si esaminano i risultati e le criticità emerse nell’Ambito Ottimale 5 Toscana-Costa, di cui ASA SpA è il gestore unico, comprendente l’intera provincia di Livorno ed alcuni comuni delle province di Pisa e Siena. Particolare attenzione è stata riservata alla fornitura idrica agli impianti industriali ed infrastrutturali presenti nell’area considerata (Solvay SpA di Rosignano, Acciaierie di Piombino, Porto di Livorno) attraverso specifici impianti di recupero e riciclo della risorsa idrica. E’ stata poi effettuata un’analisi sull’impatto che la gestione integrata delle risorse idriche ha avuto sulle attività agricole, industriali e turistiche della zona nell’arco della seconda metà del XX secolo.

Il Servizio Idrico Integrato. L'Ambito Territoriale Ottimale 5 "Toscana Costa"

CINI, MARCO
2009

Abstract

Nel volume si ricostruisce la gestione del sistema idrico nell’area livornese dalla costituzione dell’Azienda municipalizzata del gas e dell’acqua (AMAG) nel 1972 fino alla riforma del sistema idrico integrato varata dal Parlamento italiano nel 2009. Il volume è diviso in due parti. Nella prima parte si affronta la questione della gestione idrica a Livorno dal secondo dopoguerra fino alla costituzione della SpA ASA (Azienda Servizi Ambientali) nel 1998, ripercorrendo i numerosi passaggi societari e di competenze che si sono manifestati in tale periodo. Nella seconda parte si esaminano i risultati e le criticità emerse nell’Ambito Ottimale 5 Toscana-Costa, di cui ASA SpA è il gestore unico, comprendente l’intera provincia di Livorno ed alcuni comuni delle province di Pisa e Siena. Particolare attenzione è stata riservata alla fornitura idrica agli impianti industriali ed infrastrutturali presenti nell’area considerata (Solvay SpA di Rosignano, Acciaierie di Piombino, Porto di Livorno) attraverso specifici impianti di recupero e riciclo della risorsa idrica. E’ stata poi effettuata un’analisi sull’impatto che la gestione integrata delle risorse idriche ha avuto sulle attività agricole, industriali e turistiche della zona nell’arco della seconda metà del XX secolo.
Cini, Marco
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/224935
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact