La bolla di Celestino III del 1192: alcune osservazioni storico-diplomatistiche