"Tre quarti di luna" di Luigi Squarzina: un'ipotesi drammaturgica