Valori e funzioni delle similitudini nell’«Orlando furioso»