Ferrero e la transizione democratica