Per valutare la funzione ricreativa delle aree forestali si è adottato la tecnica della Valutazione Contingente (CVM). Lo studio è avvenuto all’interno delle aree previste dal progetto LIFE14 ENV/IT/000514, ovvero: Foresta di Alberese (GR), Foresta di Caselli (PI), Foresta di Catenaia (AR), Foresta di IS Cannoneris (CA), Foresta di Poggio Pievano (GR), Foresta di Settefratelli (CA) e Foresta di Valsavignone (AR) Per valutare la funzione ricreativa delle aree forestali considerate si è adottato la tecnica della Valutazione Contingente (CVM) con somministrazione di 250 questionari a visitatori occasionali. Con il questionario, oltre al rilevamento di dati socio economici degli intervistati, è stata analizzata la Disponibilità a pagare (DAP) per il mantenimento e miglioramento dell’area osservata. In particolare la domanda ha riguardato le forme di governo e di trattamento del bosco presenti: il ceduo a regime, l’avviamento all’alto fusto e un avviamento naturale del bosco. Le specie forestali considerate sono state il faggio, il leccio e le querce (cerro, roverella).

IL VALORE DELLA FUNZIONE TURISTICO RICREATIVA IN ALCUNE AREE FORESTALI DELLA TOSCANA E DELLA SARDEGNA

Francesco Riccioli
2017

Abstract

Per valutare la funzione ricreativa delle aree forestali si è adottato la tecnica della Valutazione Contingente (CVM). Lo studio è avvenuto all’interno delle aree previste dal progetto LIFE14 ENV/IT/000514, ovvero: Foresta di Alberese (GR), Foresta di Caselli (PI), Foresta di Catenaia (AR), Foresta di IS Cannoneris (CA), Foresta di Poggio Pievano (GR), Foresta di Settefratelli (CA) e Foresta di Valsavignone (AR) Per valutare la funzione ricreativa delle aree forestali considerate si è adottato la tecnica della Valutazione Contingente (CVM) con somministrazione di 250 questionari a visitatori occasionali. Con il questionario, oltre al rilevamento di dati socio economici degli intervistati, è stata analizzata la Disponibilità a pagare (DAP) per il mantenimento e miglioramento dell’area osservata. In particolare la domanda ha riguardato le forme di governo e di trattamento del bosco presenti: il ceduo a regime, l’avviamento all’alto fusto e un avviamento naturale del bosco. Le specie forestali considerate sono state il faggio, il leccio e le querce (cerro, roverella).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
riccioli fratini marone.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Presentazione
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 990.68 kB
Formato Adobe PDF
990.68 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
sisefC11_123.pdf

accesso aperto

Tipologia: Abstract
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 680.9 kB
Formato Adobe PDF
680.9 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/936687
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact