Uno studio colorimetrico su una serie di manufatti ceramici provenienti dal sito archeologico di Tell Barri (Siria,) è stato condotto all’interno di un più ampio progetto di indagini archeometriche portato avanti nell’ambito del progetto TEMART (Tecniche avanzate per la conoscenza materica e la conservazione del patrimonio storico-artistico). I 36 frammenti analizzati, molto eterogenei per caratteristiche tessiturali, rappresentano una vasta gamma di produzioni ceramiche della Siria nord-orientale (dalla ceramica comune fino alla ceramica metallica e alle ceramiche di lusso) e abbracciano un vasto intervallo temporale, che va dal Bronzo Antico fino al Ferro III. Lo studio sulle temperature di cottura dei manufatti è stato condotto attraverso misurazioni colorimetriche (spazio CIE L*a*b* e CIE L*C*h) sui campioni sottoposti a operazioni di ricottura a temperature crescenti e comprese fra 600°C e 1100°C. L’elaborazione dei risultati conseguiti ha inoltre permesso, per ogni campione, di realizzare curve colorimetriche sul piano a*b* e di studiare il comportamento di tinta e saturazione (spazio CIE L*C*h) al variare della temperatura di ricottura: questo ha consentito di suddividere i campioni in base alle analogie riscontrate negli andamenti delle curve ottenute e di poter stabilire dei rapporti anche fra campioni a prima vista molto diversi. Le classi ottenute hanno inoltre mostrato una notevole corrispondenza con quelle indicate dagli archeologi consentendo di ritenere che la tecnica analitica impiegata possa essere considerata un valido strumento nell’analisi di manufatti ceramici.

Studio colorimetrico di un repertorio di ceramiche provenienti dal sito archeologico di Tell Barri (Siria)

D'Agostino A;
2012

Abstract

Uno studio colorimetrico su una serie di manufatti ceramici provenienti dal sito archeologico di Tell Barri (Siria,) è stato condotto all’interno di un più ampio progetto di indagini archeometriche portato avanti nell’ambito del progetto TEMART (Tecniche avanzate per la conoscenza materica e la conservazione del patrimonio storico-artistico). I 36 frammenti analizzati, molto eterogenei per caratteristiche tessiturali, rappresentano una vasta gamma di produzioni ceramiche della Siria nord-orientale (dalla ceramica comune fino alla ceramica metallica e alle ceramiche di lusso) e abbracciano un vasto intervallo temporale, che va dal Bronzo Antico fino al Ferro III. Lo studio sulle temperature di cottura dei manufatti è stato condotto attraverso misurazioni colorimetriche (spazio CIE L*a*b* e CIE L*C*h) sui campioni sottoposti a operazioni di ricottura a temperature crescenti e comprese fra 600°C e 1100°C. L’elaborazione dei risultati conseguiti ha inoltre permesso, per ogni campione, di realizzare curve colorimetriche sul piano a*b* e di studiare il comportamento di tinta e saturazione (spazio CIE L*C*h) al variare della temperatura di ricottura: questo ha consentito di suddividere i campioni in base alle analogie riscontrate negli andamenti delle curve ottenute e di poter stabilire dei rapporti anche fra campioni a prima vista molto diversi. Le classi ottenute hanno inoltre mostrato una notevole corrispondenza con quelle indicate dagli archeologi consentendo di ritenere che la tecnica analitica impiegata possa essere considerata un valido strumento nell’analisi di manufatti ceramici.
9788855531665
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Fornacelli et alii 2012_Studio colorimetrico di un repertorio di ceramiche provenienti dal sito archeologico di Tell Barri.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: articolo finale
Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 966.63 kB
Formato Adobe PDF
966.63 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/954650
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact