La gamma-glutamiltranspeptidasi sierica: un nuovo fattore nella progressione della placca aterosclerotica?