Divieto di discriminazione e posizione dei soggetti "deboli". Spunti per una teoria della "debolezza"