L’ingegnere e il filologo: sui rapporti fra Carlo Emilio Gadda e Achille Vogliano