Claudio Pavone, una lezione di moralità