L’elogio della civiltà ne "Le nozze di Cadmo e d’Ermione" di Vincenzo Monti