My aim is to show how, in 18th century French, between Buffon and Boulanger, natural history develops its method by recovering the instruments of antiquarian knowledge. The relationship between these two disciplines is established through a metaphorical proximity, founded on texts and context, on material and intellectual processes: in the eye of natural philosophers, the fossil deposits of shell appear as medals and monuments of nature, which pose the same problems as monuments and medals of history. On the border between these two discipline, Buffon and Boulanger constitute a naturalistic-antiquarian knowledge recurring to traces, clues and fragments to reconstruct a probable image of an object – i.e. the remote past of the Earth – that cannot be considered directly. During this process, Boulanger uses imagination as a faculty that interrogates the fragments by individuating their morphological similarities and arousing their anachronistic potentiality. Starting from this imaginative action, the natural historian discovers in each fragment the simultaneous and living coexistence of all the time and all events.

Nel mio saggio mi propongo di mostrare come, nella Francia del Settecento, tra Buffon e Boulanger, la storia naturale definisca i suoi metodi, recuperando quelli propri al sapere storico antiquario. Il rapporto tra le due discipline si stabilisce a partire da una prossimità metaforica, radicata nei testi e nei contesti, nei processi intellettuali e in quelli materiali: all’occhio del filosofo i depositi fossili di conchiglie appaiono come medaglie e monumenti della natura, che sollevano i medesimi problemi delle medaglie e dei monumenti della storia. Al confine tra le due discipline, Buffon e Boulanger costituiscono allora un sapere naturalistico-antiquario che non potendo accedere direttamente al suo oggetto – vale a dire il passato remoto della Terra –, ricorre alle tracce, agli indizi e ai frammenti per ricostruire un’immagine probabile del suo oggetto. A tal fine, Boulanger fa dell’immaginazione la facoltà che, individuando somiglianze morfologiche, interroga i frammenti, suscitando la temporalità anacronistica che vi si è depositata e scoprendo come in ognuno di essi convivano, contemporanei e in tensione, tutti i tempi e, nello sguardo di chi li sappia leggere, tutti gli eventi.

Le conchiglie della storia e le medaglie della natura: metodo antiquario e storia naturale tra Buffon e Boulanger

Matteo Marcheschi
2018

Abstract

Nel mio saggio mi propongo di mostrare come, nella Francia del Settecento, tra Buffon e Boulanger, la storia naturale definisca i suoi metodi, recuperando quelli propri al sapere storico antiquario. Il rapporto tra le due discipline si stabilisce a partire da una prossimità metaforica, radicata nei testi e nei contesti, nei processi intellettuali e in quelli materiali: all’occhio del filosofo i depositi fossili di conchiglie appaiono come medaglie e monumenti della natura, che sollevano i medesimi problemi delle medaglie e dei monumenti della storia. Al confine tra le due discipline, Buffon e Boulanger costituiscono allora un sapere naturalistico-antiquario che non potendo accedere direttamente al suo oggetto – vale a dire il passato remoto della Terra –, ricorre alle tracce, agli indizi e ai frammenti per ricostruire un’immagine probabile del suo oggetto. A tal fine, Boulanger fa dell’immaginazione la facoltà che, individuando somiglianze morfologiche, interroga i frammenti, suscitando la temporalità anacronistica che vi si è depositata e scoprendo come in ognuno di essi convivano, contemporanei e in tensione, tutti i tempi e, nello sguardo di chi li sappia leggere, tutti gli eventi.
Marcheschi, Matteo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/1103926
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact