Nuovo inizio e Ripetizione: l'isola come alternativa (im)possibile