Le modalità e i limiti dell'attribuzione del cognome materno, all'atto della nascita, vengono ricostruite analiticamente attraverso il percorso normativo e giurisprudenziale, e ciò consente di inquadrare criticamente la singolare ord. n. 18/2021, con la quale la Corte costituzionale ha sollevato di fronte a sé questione di legittimità della previsione che impone, in assenza di accordo tra i genitori, l’acquisizione automatica del cognome paterno.

Ri-costruire la ‘regola’ del cognome: una long story a puntate (e anche un po’ a sorpresa)

Malfatti Elena
Primo
Investigation
2021

Abstract

Le modalità e i limiti dell'attribuzione del cognome materno, all'atto della nascita, vengono ricostruite analiticamente attraverso il percorso normativo e giurisprudenziale, e ciò consente di inquadrare criticamente la singolare ord. n. 18/2021, con la quale la Corte costituzionale ha sollevato di fronte a sé questione di legittimità della previsione che impone, in assenza di accordo tra i genitori, l’acquisizione automatica del cognome paterno.
Malfatti, Elena
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/1109145
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact