Economia e scienze della vita: oltre un conflitto apparentemente insanabile