Rifiuto ed elusione dell’obbligo a contrarre e divieto di abbinamento. Commento sub art. 314