La Corte mescola le carte: una pronuncia inedita nel conflitto tra poteri