Il saggio rilegge, anche attraverso l’interpretazione che ne ha dato Emilio Garroni, uno dei classici dell’estetica del Novecento: Art as experience di John Dewey. Se l’arte è intesa come esperienza, e anzi se l’esperienza è intesa come arte (nel senso che è proprio l’elemento estetico ciò che, come sostiene Dewey, fa di un’esperienza «una» esperienza), allora - ecco la tesi di fondo del saggio - l’estetica, tradizionalmente intesa come filosofia dell’arte, può essere ripensata come filosofia dell’esperienza.

L’estetica come filosofia dell’esperienza. Rileggendo Dewey con Garroni

AMOROSO, LEONARDO
2007

Abstract

Il saggio rilegge, anche attraverso l’interpretazione che ne ha dato Emilio Garroni, uno dei classici dell’estetica del Novecento: Art as experience di John Dewey. Se l’arte è intesa come esperienza, e anzi se l’esperienza è intesa come arte (nel senso che è proprio l’elemento estetico ciò che, come sostiene Dewey, fa di un’esperienza «una» esperienza), allora - ecco la tesi di fondo del saggio - l’estetica, tradizionalmente intesa come filosofia dell’arte, può essere ripensata come filosofia dell’esperienza.
Amoroso, Leonardo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/113120
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact