Il saggio espone i primi risultati di una ricerca volta a gettare luce sulla formazione di un gruppo di giuristi molto attivi a Pisa nei decenni a cavallo tra XI e XII secolo. Nella carenza di fonti giudiziarie risalenti a questo periodo, l’autrice si sofferma a esaminare le sottoscrizioni autografe apposte da questi personaggi in calce ad atti notarili: emergono così i profili di personaggi all’avanguardia e dalla cultura grafica raffinata, che potrebbero essere riconosciuti come i promotori del rinnovamento giuridico della città tirrenica.

Notai e uomini di legge a Pisa tra XI e XII secolo: riflessioni sul profilo culturale di un "ceto" emergente.

rossi, maria cristina
Primo
2022-01-01

Abstract

Il saggio espone i primi risultati di una ricerca volta a gettare luce sulla formazione di un gruppo di giuristi molto attivi a Pisa nei decenni a cavallo tra XI e XII secolo. Nella carenza di fonti giudiziarie risalenti a questo periodo, l’autrice si sofferma a esaminare le sottoscrizioni autografe apposte da questi personaggi in calce ad atti notarili: emergono così i profili di personaggi all’avanguardia e dalla cultura grafica raffinata, che potrebbero essere riconosciuti come i promotori del rinnovamento giuridico della città tirrenica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/1134908
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact