L’articolo prende in esame le attività della Comunità europea degli scrittori attiva tra il 1958 e i primi anni Settanta, colta nel periodo di cambiamento dei rapporti tra Italia e Urss durante il disgelo. Nata allo scopo di migliorare i rapporti tra scrittori europei e del resto del mondo, l’organizzazione prestò particolare attenzione al blocco socialista dell’Est Europa. Ideata da G.B. Angioletti, la Comes arrivò ad accogliere oltre 2000 membri, tra cui noti scrittori, quali Sartre, Ungaretti e Golding. L’Italia ebbe un ruolo fondamentale nella nascita e nella gestione della Comunità. Si analizzeranno i documenti della organizzazione e la corrispondenza del segretario generale della Comes, G. Vigorelli con i rappresentati dell’Unione degli scrittori sovietici: Surkov, Tvardovskij, Bažan, Brejtburd. Le attività della Comes comprendevano l’organizzazione di congressi con la partecipazione di delegazioni sovietiche, la promozione di incontri internazionali di scrittori anche in Urss, la proposta di regolamentare in modo comune i diritti d’autore, la sensibilizzazione sul tema dei diritti civili, il sostegno agli scrittori vittime della censura e di repressioni politiche.

La Comunità europea degli scrittori e l'Urss dal disgelo agli anni Settanta

Marco Sabbatini
Primo
2020

Abstract

L’articolo prende in esame le attività della Comunità europea degli scrittori attiva tra il 1958 e i primi anni Settanta, colta nel periodo di cambiamento dei rapporti tra Italia e Urss durante il disgelo. Nata allo scopo di migliorare i rapporti tra scrittori europei e del resto del mondo, l’organizzazione prestò particolare attenzione al blocco socialista dell’Est Europa. Ideata da G.B. Angioletti, la Comes arrivò ad accogliere oltre 2000 membri, tra cui noti scrittori, quali Sartre, Ungaretti e Golding. L’Italia ebbe un ruolo fondamentale nella nascita e nella gestione della Comunità. Si analizzeranno i documenti della organizzazione e la corrispondenza del segretario generale della Comes, G. Vigorelli con i rappresentati dell’Unione degli scrittori sovietici: Surkov, Tvardovskij, Bažan, Brejtburd. Le attività della Comes comprendevano l’organizzazione di congressi con la partecipazione di delegazioni sovietiche, la promozione di incontri internazionali di scrittori anche in Urss, la proposta di regolamentare in modo comune i diritti d’autore, la sensibilizzazione sul tema dei diritti civili, il sostegno agli scrittori vittime della censura e di repressioni politiche.
Sabbatini, Marco
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/1135364
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact