Il saggio propone una rilettura del topico rapporto tra paesaggio e soggetto in Zanzotto attraverso una categoria affinata, filosoficamente, da un esponente della scuola genovese, Giovanni Moretto. La categoria, connessa al capitale problema del nihil e, di conseguenza, a quello del fondamento-λόγος esposto nel paratesto di Fosfeni, è detta ‘biodicea minima’: intendibile come resistenza di significato – dai presupposti gnoseologici e metalinguistici e dai connotati ontologici – nell’orizzonte vitale associabile anche e soprattutto al paesaggio. L'articolo aggiorna i termini della questione, allargando la ricerca di Moretto a tutte le stagioni della poesia di Zanzotto in modo da verificare sull’effettiva lunga durata della sua opera la resistenza di tale paradigma.

Sulla biodicea minima di Andrea Zanzotto

Diego Terzano
2021

Abstract

Il saggio propone una rilettura del topico rapporto tra paesaggio e soggetto in Zanzotto attraverso una categoria affinata, filosoficamente, da un esponente della scuola genovese, Giovanni Moretto. La categoria, connessa al capitale problema del nihil e, di conseguenza, a quello del fondamento-λόγος esposto nel paratesto di Fosfeni, è detta ‘biodicea minima’: intendibile come resistenza di significato – dai presupposti gnoseologici e metalinguistici e dai connotati ontologici – nell’orizzonte vitale associabile anche e soprattutto al paesaggio. L'articolo aggiorna i termini della questione, allargando la ricerca di Moretto a tutte le stagioni della poesia di Zanzotto in modo da verificare sull’effettiva lunga durata della sua opera la resistenza di tale paradigma.
Terzano, Diego
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Biodicea minima di Andrea Zanzotto.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 354.67 kB
Formato Adobe PDF
354.67 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/1143754
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact