1. Il sistema sanzionatorio in materia di protezione dei dati personali 1.1. Ipotesi di convergenza di più norme sanzionatorie sullo stesso fatto e meccanismi di temperamento del cumulo sanzionatorio e procedimentale 2. Ne bis in idem e doppi binari sanzionatori nella giurisprudenza delle Corti europee 2.1. La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo 2.2. La giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea 3. Gli altri “doppi binari” italiani in materia di abusi di mercato e illeciti tributari: ostacoli alla soluzione del problema del ne bis in idem e strumenti di temperamento del cumulo sanzionatorio 4. Ne bis in idem “europeo” e doppio binario sanzionatorio in materia di protezione dei dati personali 4.1. La soluzione del legislatore: il temperamento del bis sul piano della misura delle sanzioni 4.2. Possibili margini di operatività della soluzione sostanziale: il criterio di specialità, tra garanzia del ne bis in idem e primato del diritto UE 4.3. Residua duplicazione procedimentale e riflessi sul piano sostanziale (e sanzionatorio) 4.3.1. Procedimento sanzionatorio amministrativo concluso prima di quello penale: ulteriore rischio di paralisi del criterio di specialità 4.3.2. Procedimento penale concluso prima di quello amministrativo: assenza di una circostanza attenuante applicabile nel procedimento sanzionatorio davanti al Garante 4.4. Possibili strumenti per evitare il bis 4.4.1. ...sul piano sanzionatorio 4.4.2. ...sul piano procedimentale 4.5. Quadro d’insieme 4.5.1. Convergenza tra illecito penale e illecito amministrativo ex art. 166 del Codice 4.5.2. Convergenza tra illecito penale e illecito amministrativo ex art. 83 del Regolamento 4.5.3 Conclusioni

Il doppio binario in materia di protezione dei dati personali: sanzioni penali e sanzioni amministrative, tra ne bis in idem "europeo" e primato del diritto UE

Laura Notaro
2020

Abstract

1. Il sistema sanzionatorio in materia di protezione dei dati personali 1.1. Ipotesi di convergenza di più norme sanzionatorie sullo stesso fatto e meccanismi di temperamento del cumulo sanzionatorio e procedimentale 2. Ne bis in idem e doppi binari sanzionatori nella giurisprudenza delle Corti europee 2.1. La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo 2.2. La giurisprudenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea 3. Gli altri “doppi binari” italiani in materia di abusi di mercato e illeciti tributari: ostacoli alla soluzione del problema del ne bis in idem e strumenti di temperamento del cumulo sanzionatorio 4. Ne bis in idem “europeo” e doppio binario sanzionatorio in materia di protezione dei dati personali 4.1. La soluzione del legislatore: il temperamento del bis sul piano della misura delle sanzioni 4.2. Possibili margini di operatività della soluzione sostanziale: il criterio di specialità, tra garanzia del ne bis in idem e primato del diritto UE 4.3. Residua duplicazione procedimentale e riflessi sul piano sostanziale (e sanzionatorio) 4.3.1. Procedimento sanzionatorio amministrativo concluso prima di quello penale: ulteriore rischio di paralisi del criterio di specialità 4.3.2. Procedimento penale concluso prima di quello amministrativo: assenza di una circostanza attenuante applicabile nel procedimento sanzionatorio davanti al Garante 4.4. Possibili strumenti per evitare il bis 4.4.1. ...sul piano sanzionatorio 4.4.2. ...sul piano procedimentale 4.5. Quadro d’insieme 4.5.1. Convergenza tra illecito penale e illecito amministrativo ex art. 166 del Codice 4.5.2. Convergenza tra illecito penale e illecito amministrativo ex art. 83 del Regolamento 4.5.3 Conclusioni
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/1147323
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact