1. Premessa. – 2. La nuova causa di non punibilità ex art. 323-ter del codice penale. Caratteri generali e problemi interpretativi. – 2.1. Limiti temporali. – 2.2. Requisiti della collaborazione e oggetto dell’onere restitutorio. – 2.3. Rapporto con l’attenuante ex art. 323-bis, secondo comma Cp – 2.4. Questione dell’applicabilità alle ipotesi di tentativo. – 2.5. Posizione processuale del denunciante. – 3. Questioni intorno all’opportunità politico-criminale della nuova causa di non punibilità ex art. 323-ter Cp – 3.1. Scarsa attrattività della fattispecie di non punibilità. – 3.2. Possibili controindicazioni della figura premiale. – 4. Per una prospettiva sistematica: ancora su legittimità e limiti del ricorso a figure premiali fondate sulla collaborazione processuale. – 5. Questioni intorno alla legittimità della causa di non punibilità ex art. 323-ter Cp – 5.1. (Dis)continuità rispetto al modello reintegratorio. – 5.2. Questioni relative ai principi costituzionali in materia penale. – 5.3. Questioni relative alla dinamica dell’accertamento processuale. – 5.4. Verifica delle condizioni di legittimità. – 6. Un trade-off tra opportunità politico-criminale e legittimità costituzionale? – 7. Quali spazi per la premialità nell’ambito dei delitti contro la P.A.? – 8. Osservazioni conclusive.

La causa di non punibilità del denunciante in materia di delitti contro la P.A.: vecchi e nuovi problemi in tema di legislazione premiale e collaborazione processuale di fronte all'espansione del paradigma emergenziale

Laura Notaro
2020

Abstract

1. Premessa. – 2. La nuova causa di non punibilità ex art. 323-ter del codice penale. Caratteri generali e problemi interpretativi. – 2.1. Limiti temporali. – 2.2. Requisiti della collaborazione e oggetto dell’onere restitutorio. – 2.3. Rapporto con l’attenuante ex art. 323-bis, secondo comma Cp – 2.4. Questione dell’applicabilità alle ipotesi di tentativo. – 2.5. Posizione processuale del denunciante. – 3. Questioni intorno all’opportunità politico-criminale della nuova causa di non punibilità ex art. 323-ter Cp – 3.1. Scarsa attrattività della fattispecie di non punibilità. – 3.2. Possibili controindicazioni della figura premiale. – 4. Per una prospettiva sistematica: ancora su legittimità e limiti del ricorso a figure premiali fondate sulla collaborazione processuale. – 5. Questioni intorno alla legittimità della causa di non punibilità ex art. 323-ter Cp – 5.1. (Dis)continuità rispetto al modello reintegratorio. – 5.2. Questioni relative ai principi costituzionali in materia penale. – 5.3. Questioni relative alla dinamica dell’accertamento processuale. – 5.4. Verifica delle condizioni di legittimità. – 6. Un trade-off tra opportunità politico-criminale e legittimità costituzionale? – 7. Quali spazi per la premialità nell’ambito dei delitti contro la P.A.? – 8. Osservazioni conclusive.
Notaro, Laura
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Notaro_legislazione penale_2020.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione finale editoriale
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 534.66 kB
Formato Adobe PDF
534.66 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/1147325
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact