Nel quadro del complesso rapporto del fascismo con i giovani e degli interventi dello Stato per rilanciare la cinematografia nazionale si inserisce la nascita delle Sezioni cinematografiche dei Guf (Cineguf), cellule base dell’inquadramento capillare e della mobilitazione degli universitari. Nel vasto «piano corporativo della cultura», il lavoro ricostruisce l’attività di produzione dei goliardi pisani e quanto essi scrissero in materia cinematografica su “Il Campano”, il foglio del Guf locale.

Cinema e corporativismo: giovani e Cineguf a Pisa

Daniela Manetti
In corso di stampa

Abstract

Nel quadro del complesso rapporto del fascismo con i giovani e degli interventi dello Stato per rilanciare la cinematografia nazionale si inserisce la nascita delle Sezioni cinematografiche dei Guf (Cineguf), cellule base dell’inquadramento capillare e della mobilitazione degli universitari. Nel vasto «piano corporativo della cultura», il lavoro ricostruisce l’attività di produzione dei goliardi pisani e quanto essi scrissero in materia cinematografica su “Il Campano”, il foglio del Guf locale.
Manetti, Daniela
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/1149259
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact