Il Centro Studi per il teatro medievale e Rinascimentale tratta in questo caso il rapporto fra Carnevale e teatro sotto diversi aspetti. Il saggio in questione analizza i Canti carnascialeschi del fiorentino Giovanni Grazzini (Lasca) che non solo fu autore di Canti carnascialeschi ma anche il primo editore di questo particolare genere affermatosi a Firenze con Lornzo de' Medici e proseguito per tradizione orale fino all'operazione appunto del Lasca. Si mettono inrilievo qui tematiche tradizionali del canto carnascialesco in sé ma anche forme particolari che assimilano questi testi all'universo "comico" del Lasca poeta e drammaturgo.

I Canti carnascialeschi del Lasca tra Feste medicee e tradizione letteraria

GUIDOTTI, ANGELA
1989

Abstract

Il Centro Studi per il teatro medievale e Rinascimentale tratta in questo caso il rapporto fra Carnevale e teatro sotto diversi aspetti. Il saggio in questione analizza i Canti carnascialeschi del fiorentino Giovanni Grazzini (Lasca) che non solo fu autore di Canti carnascialeschi ma anche il primo editore di questo particolare genere affermatosi a Firenze con Lornzo de' Medici e proseguito per tradizione orale fino all'operazione appunto del Lasca. Si mettono inrilievo qui tematiche tradizionali del canto carnascialesco in sé ma anche forme particolari che assimilano questi testi all'universo "comico" del Lasca poeta e drammaturgo.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/11860
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact