Platone, il geloion e le Nuvole di Aristofane