La macchina della verità alla luce delle recenti acquisizioni delle neuroscienze