Sul sentiero di Morin: normale e patologico secondo il paradigma della complessità