Dagli anni ’90 il settore agroalimentare italiano è minacciato da un inquietante fenomeno: la criminalità organizzata attiva nel settore ambientale. In questo articolo esaminiamo la relazione fra la pressione eco-criminale e l’indice dei prezzi al consumo degli alimenti e delle bevande analcoliche per le 20 regioni italiane e per 80 province. A livello regionale come proxy delle attività dell’eco-mafia costruiamo un indice di eco-criminalità usando dati pubblicati da Legambiente. A livello provinciale utilizziamo quattro variabili: estorsioni, contraffazione, contrabbando e incendi boschivi. L’analisi mostra che l’eco-mafia può influenzare consistentemente l’intero settore agroalimentare, causando un aumento dei prezzi alimentari, soprattutto nel mezzogiorno. Al contrario, nel centro-nord il riciclaggio sembra ridurre i prezzi alimentari, attraverso il reinvestimento dei proventi illeciti in aziende con forti vantaggi di costo. From the 1990s the Italian agribusiness sector is threatened by a disturbing phenomenon: organized crime in the agribusiness sector.. In this paper we examine the relationship between eco-criminal pressure and consumer food and non-alcoholic drinks price index for the 20 Italian regions and 80 Italian provinces. At regional level, as a proxy for eco-mafia’s activities we build an ad hoc eco-criminal index using data from Legambiente. At the province level we use four variables: extortions, counterfeiting, contraband and woods fire. The analysis shows that the eco-mafia can consistently affect the whole agribusiness sector, causing an increase in food prices, especially in the South of the country. By contrast, in the Centre-North of Italy, money laundering seems to reduce food prices for consumers through the reinvestment of illicit proceeds in firms with strong cost advantages. JEL codes: K42, Q11, Q13 Keywords: cost of crime, agro-mafia, money laundering, food prices

I costi della criminalità organizzata nel settore agroalimentare italiano

Gaetano Perone
Primo
Writing – Review & Editing
2018-01-01

Abstract

Dagli anni ’90 il settore agroalimentare italiano è minacciato da un inquietante fenomeno: la criminalità organizzata attiva nel settore ambientale. In questo articolo esaminiamo la relazione fra la pressione eco-criminale e l’indice dei prezzi al consumo degli alimenti e delle bevande analcoliche per le 20 regioni italiane e per 80 province. A livello regionale come proxy delle attività dell’eco-mafia costruiamo un indice di eco-criminalità usando dati pubblicati da Legambiente. A livello provinciale utilizziamo quattro variabili: estorsioni, contraffazione, contrabbando e incendi boschivi. L’analisi mostra che l’eco-mafia può influenzare consistentemente l’intero settore agroalimentare, causando un aumento dei prezzi alimentari, soprattutto nel mezzogiorno. Al contrario, nel centro-nord il riciclaggio sembra ridurre i prezzi alimentari, attraverso il reinvestimento dei proventi illeciti in aziende con forti vantaggi di costo. From the 1990s the Italian agribusiness sector is threatened by a disturbing phenomenon: organized crime in the agribusiness sector.. In this paper we examine the relationship between eco-criminal pressure and consumer food and non-alcoholic drinks price index for the 20 Italian regions and 80 Italian provinces. At regional level, as a proxy for eco-mafia’s activities we build an ad hoc eco-criminal index using data from Legambiente. At the province level we use four variables: extortions, counterfeiting, contraband and woods fire. The analysis shows that the eco-mafia can consistently affect the whole agribusiness sector, causing an increase in food prices, especially in the South of the country. By contrast, in the Centre-North of Italy, money laundering seems to reduce food prices for consumers through the reinvestment of illicit proceeds in firms with strong cost advantages. JEL codes: K42, Q11, Q13 Keywords: cost of crime, agro-mafia, money laundering, food prices
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/1214407
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact