Attraverso l’analisi delle tre versioni della vicenda di Anticlo che rielaborano uno spunto odissiaco, una in esametri latini e due in versi italiani, si illustra il gioco dotto e raffinato delle interpretazioni onomastiche di Pascoli. Anticlo, il «nemico di gloria», sconfessa nell’ultimo istante di vita il senso del suo nome, ma al tempo stesso invera quello di Helena, la ‘distruttrice’, archetipo della bellezza e della seduzione femminile in cui può dissimularsi l’ebbrezza di morte degli uomini che inseguono il feticcio della gloria.

Helena e Anticlo: il nome e la persona in Pascoli

MIRTO, MARIA SERENA
2008-01-01

Abstract

Attraverso l’analisi delle tre versioni della vicenda di Anticlo che rielaborano uno spunto odissiaco, una in esametri latini e due in versi italiani, si illustra il gioco dotto e raffinato delle interpretazioni onomastiche di Pascoli. Anticlo, il «nemico di gloria», sconfessa nell’ultimo istante di vita il senso del suo nome, ma al tempo stesso invera quello di Helena, la ‘distruttrice’, archetipo della bellezza e della seduzione femminile in cui può dissimularsi l’ebbrezza di morte degli uomini che inseguono il feticcio della gloria.
Mirto, MARIA SERENA
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/125067
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact