With Personal Automated Transport (PAT), passengers can travel at any time, non-stop, from origin to destination within environment-friendly, small, individual and fully automated vehicles. PAT infrastructure consists of dedicated, narrow and light-weight guideways, forming a network with off-line stations. While PAT is becoming technologically feasible, capacity limits have to be increased to allow a rapid diffusion of PAT networks from special applications, such as airport shuttle, to the vast urban transport market. An approach to overcome the effective capacity limits is to introduce fixed platoon formations, which would be operated as a high-quality, all-seated, collective transport with regular and frequent fixed lines and intermediate stops. An additional light-weight, automated freight service would extend the usage of PAT networks to night hours and would allow to equilibrate asymmetric passenger flows. This paper mainly focuses on the mixed individual-collective PAT service and it demonstrates that the effective capacity of this service can reach above 9000 passengers per hour per direction: it can reach, more or less, the same values that can be obtained by implementing light rail transit systems.I sistemi di tipo Personal Automated Transport (PAT) consentono ai passeggeri di usufruire di un servizio individuale, senza fermate intermedie dall’origine alla destinazione, operato 24 ore su 24 utilizzando piccoli veicoli a basso impatto ambientale e guida completamente automatica. L’infrastruttura fissa è costituita da monorotaie leggere, e dall’ingombro contenuto, che sviluppano una rete in cui i nodi sono costituiti da stazioni “off-line”. Se, da un lato, la fattibilità tecnica dei sistemi PAT è ormai acquisita, la ridotta capacità di trasporto è ancora oggi un aspetto critico che ostacola l’impiego in ambito urbano di questi sistemi e lo limita di fatto a casi particolari: come ad esempio i servizi di trasporto all’interno degli aeroporti. Un modo per innalzare i limiti di capacità dei sistemi PAT è prevedere su alcune linee la formazione di convogli che svolgano un servizio collettivo ad alta qualità, con fermate intermedie, ma frequente, regolare e per soli passeggeri seduti in cabine con pochi posti. Inoltre, può essere previsto anche un servizio merci che può consentire un utilizzo economicamente sostenibile della rete PAT anche nelle ore notturne e di bilanciare le asimmetrie dei flussi di traffico passeggeri. In questa memoria, che è focalizzata principalmente sul servizio PAT misto individuale-collettivo, si dimostra come la capacità effettiva di un servizio PAT misto possa superare i 9000 passeggeri per ora per direzione.

Sistemi innovativi per la mobilità urbana: il Personal Automated Transport a servizio misto. Innovative transport systems for urban mobility: the mixed Personal Automated Transport service

LUPI, MARINO;
2008-01-01

Abstract

With Personal Automated Transport (PAT), passengers can travel at any time, non-stop, from origin to destination within environment-friendly, small, individual and fully automated vehicles. PAT infrastructure consists of dedicated, narrow and light-weight guideways, forming a network with off-line stations. While PAT is becoming technologically feasible, capacity limits have to be increased to allow a rapid diffusion of PAT networks from special applications, such as airport shuttle, to the vast urban transport market. An approach to overcome the effective capacity limits is to introduce fixed platoon formations, which would be operated as a high-quality, all-seated, collective transport with regular and frequent fixed lines and intermediate stops. An additional light-weight, automated freight service would extend the usage of PAT networks to night hours and would allow to equilibrate asymmetric passenger flows. This paper mainly focuses on the mixed individual-collective PAT service and it demonstrates that the effective capacity of this service can reach above 9000 passengers per hour per direction: it can reach, more or less, the same values that can be obtained by implementing light rail transit systems.I sistemi di tipo Personal Automated Transport (PAT) consentono ai passeggeri di usufruire di un servizio individuale, senza fermate intermedie dall’origine alla destinazione, operato 24 ore su 24 utilizzando piccoli veicoli a basso impatto ambientale e guida completamente automatica. L’infrastruttura fissa è costituita da monorotaie leggere, e dall’ingombro contenuto, che sviluppano una rete in cui i nodi sono costituiti da stazioni “off-line”. Se, da un lato, la fattibilità tecnica dei sistemi PAT è ormai acquisita, la ridotta capacità di trasporto è ancora oggi un aspetto critico che ostacola l’impiego in ambito urbano di questi sistemi e lo limita di fatto a casi particolari: come ad esempio i servizi di trasporto all’interno degli aeroporti. Un modo per innalzare i limiti di capacità dei sistemi PAT è prevedere su alcune linee la formazione di convogli che svolgano un servizio collettivo ad alta qualità, con fermate intermedie, ma frequente, regolare e per soli passeggeri seduti in cabine con pochi posti. Inoltre, può essere previsto anche un servizio merci che può consentire un utilizzo economicamente sostenibile della rete PAT anche nelle ore notturne e di bilanciare le asimmetrie dei flussi di traffico passeggeri. In questa memoria, che è focalizzata principalmente sul servizio PAT misto individuale-collettivo, si dimostra come la capacità effettiva di un servizio PAT misto possa superare i 9000 passeggeri per ora per direzione.
Lupi, Marino; Danesi, Antonio; Lepori, Chiara; Rupi, Federico; Schweizer, Joerg
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11568/126387
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact