Pagine ridenti e fanciulle affascinanti nell'"Inferno" di Rontani