Auguste Comte e Ugo Spirito: proposta per una lettura in chiave antipolitica