Cesura epica, lirica, italiana: riflessioni sull’ endecasillabo di Dante