Ancora su Contadini e mercato: una replica