Una nuova sentenza "additiva di prestazione"