Dittongo e iato in italiano: una difficile discriminazione