Il mito come vera narrazione