Il Pascoli latino e la poetica delle cose: lettura dei Sosii fratres bibliopolae