Su un frammento degli Annali di Mursili