Un'oscura voce salentina e alcune considerazioni sui grecismi dell'Italia meridionale