Un popolo per il sovrano