Werner von Siemens scriveva nel 1890: "Con questi due viaggi nel Caucaso considero chiusa la mia eta viaggi; oggigiorno, infatti, attraversare l'Europa in comode carrozze ferroviarie o postali non è viaggiare, è passeggiare". Forse pensando a queste parole, si è pensato che lunica tematizzazione dell'architettura, per dirla con O.M.Ungers, per un agenzia di viaggi fosse quella della crociera, del viaggio-svago, dell'esplorazione, della curiosità, della sorpresa e, conseguentemente, si e ispirato all'architettura navale. Si è cercato, cioè, di riportare nel negozio e nell'arredo gli echi e le suggestioni della merce che viene venduta, trasformando un semplice luogo di vendita, in una scenografia degli oggetti esposti, coinvolgente e funzionale al tempo stesso.

in: Boisi A., Diari di Bordo

BOSCHI, ANTONELLO
1992

Abstract

Werner von Siemens scriveva nel 1890: "Con questi due viaggi nel Caucaso considero chiusa la mia eta viaggi; oggigiorno, infatti, attraversare l'Europa in comode carrozze ferroviarie o postali non è viaggiare, è passeggiare". Forse pensando a queste parole, si è pensato che lunica tematizzazione dell'architettura, per dirla con O.M.Ungers, per un agenzia di viaggi fosse quella della crociera, del viaggio-svago, dell'esplorazione, della curiosità, della sorpresa e, conseguentemente, si e ispirato all'architettura navale. Si è cercato, cioè, di riportare nel negozio e nell'arredo gli echi e le suggestioni della merce che viene venduta, trasformando un semplice luogo di vendita, in una scenografia degli oggetti esposti, coinvolgente e funzionale al tempo stesso.
Boschi, Antonello
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11568/19424
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact