La conoscenza come fonte di emarginazione sociale: Cassandra e Medea in Ennio